Home   Le mie opere   Dicono di me   chi sono
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?
14 Agosto, 2020, 13:25:42
Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: DOLCISSIMA STELLINA  (Letto 71 volte)
CLAUDIO CISCO
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 64


CLAUDIO CISCO scrittore e poeta


Mostra profilo WWW E-mail
« inserito:: 03 Giugno, 2020, 09:50:02 »




Dolcissima Stellina,

timida come un pallido sole dietro le nuvole,

tenera come un piccolo usignolo addormentato sul nido,

dal sorriso luminoso e fresco come stilla di rugiada

tu sei per me il sogno d’una notte incantata,

l’effimera illusione d’un amore irrealizzabile.

Sei in questo mio vivere terribilmente oscuro

come una luce fioca

che da lontano cresce... cresce... fino ad abbagliarmi l’anima

col tuo modo di muoverti sublime come ali di cigno

e la tua voce melodiosa come cori di augelli.

Lacrime lucenti di gioia

brillano adesso nei miei occhi.

In un attimo tu hai riempito di bello il mio cuore,

dipinto di sogno la realtà

ed io non vorrei mai più svegliarmi da questo momento magico.

Sembra quasi d’averti già conosciuta tanto tempo fa

in qualche sogno lontano chissà dove

e se guardo attentamente nel fondo dei tuoi occhi,

scopro in essi l’infinito vibrare

e tu ed io uniti che voliamo via sempre più su senza limiti,

dileguandoci come due gabbiani liberi verso l’orizzonte.

Restano ammutolite nel mio silenzio magico

mille parole, mille sensazioni

che sento ma non riesco ad esprimerti,

non so come spiegartelo

ma avverto dentro, qualcosa d’indefinibile, mai provata prima,

meravigliosamente reale al tempo stesso:

un bene prezioso e profondo sommerso in me stesso

come il rosso corallo negli abissi del mare.

Da una vita sono in cerca di te

ma tu sei più di quanto aspettassi.

Dolcissima Stellina

Abbi cura di te, ti auguro di non cambiare,

resta quel germoglio che sei adesso.

Non gettare al vento il fiore della tua giovinezza,

non smarrire col tempo la purezza dei tuoi sguardi,

l’armonia d’ogni tuo gesto

perché solo tu riesci a sorridermi con gli occhi,

hai in te qualcosa in più che appartiene solo agli angeli:

che ne sarà mai del tuo viso innocente e pulito

quando, domani, cadranno le lacrime degli anni?

e quel giorno, ora tanto lontano, ti ricorderai di me?

Addio mia dolcissima Stellina!

avrei voluto darti molto di più

tornando adolescente insieme con te nel tuo mondo

ma sono dai tuoi anni

ormai disperatamente lontano.

Ti lascio in questa poesia

il mio ricordo di ragazzo solo come te

ed ogni volta che la leggerai, d’incanto,

non esisteranno più barriere né distanze tra noi due,

io, di colpo, rinascerò in te

e tu, specchiata nella mia anima,

sarai qui vicino a me.


 :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley :Smiley


 
Registrato

CLAUDIO CISCO
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

MKPortal ©2003-2007 mkportal.it